Azienda in ... Ri-Creazione

 

“Il mondo così come l’abbiamo creato è un risultato del nostro pensiero. Non possiamo cambiarlo se non cambiamo il nostro modo di pensare.” Albert Einstein

 

Vi ricordate ai tempi della scuola quali sensazioni suscitava la ricreazione? Molto spesso se non ogni volta, i pochi minuti che ci separavano dalla ricreazione erano un attesa sublime, un attendere il suono di quella campanella che ci forniva l'alibi con le istituzioni per potersi sentire liberi di non essere controllati, ripresi, obbligati al silenzio piuttosto che allo stare fermi, quasi immobili in quei banchi freddi e poco inclini ad offrirci la giusta creatività. E in quei momenti successivi, la nostra passione spesso esplodeva nel gioco con i nostri compagni d'infanzia. Già, la Passione, questa parola che spesso sembra sfuggirci oggi, quotidianamente presi dalle incombenze lavorative quasi da rendere grigie e piatte le nostre giornate, sperando di poter accedere a quei pochi minuti di ricreazione come una volta, ma che non sembra possano ritornare perchè non riusciamo più a scrollarci di dosso le preoccupazioni professionali o private, le paure, le difficoltà che ci si presentano continuamente, una sorta di mancato appagamento che sembra portarci via quella voglia di vivere giorno dopo giorno. Tutto questo è energia, è linfa vitale, è forza ineguagliabile. Lo sappiamo, eppure non sembra facciamo nulla per riprenderci quella verve che rende la vita degna di essere vissuta. Naturalmente mi riferisco alle persone che si rispecchiano in questo quadro, perchè mia auguro e spero vivamente che ce ne siano molte altre, anche aziende, che a differenza di queste, riescono ad offrire quella necessaria rivitalizzazione che è presente in ogni bambino che vive la sua infanzia con la corretta spensieratezza o non aspettativa creando così di fatto la propria esistenza mattone dopo mattone, minuto dopo minuto giocando con la vita consapevole (magari in modo non cosciente) che è proprio quel modo di prendere la vita che gli offrirà su di un vassoio d'oro tutte le migliori conquiste che si potrà permettere fino al giorno in cui una società sempre più standardizzata si arrogherà il diritto di insegnargli come essere infelice ma mediamente produttivo perdendo l'opportunità (la società stessa) attraverso il non credere che è proprio quella creatività innata di vivere la vita la chiave per ottenere dalla stessa quella felicità e quell'appagamento che poi si traduce in ricchezza e profitto per tutti e quindi anche per le aziende che stimolano tale approccio. La storia ci insegna e continua ad insegnarci attraverso pochi ma comunque esistenti personaggi visionari o lungimiranti che hanno lasciato o lasciano lo spazio della ri-creazione nella loro vita professionale e privata raggiungendo così livelli di creatività e realizzazione invidiabili. Mi riferisco ad esempio a personaggi come Steve Jobs, Bill Gates, Albert Einstein, Charlie Chaplin, John Fitzgerard Kennedy, ecc. L'obiettivo di questo mio scritto è, in un periodo estremamente particolare di profondo cambiamento sociale, dove proprio la struttura economica mondiale sembra vacillare e non dare più quella sorta di apparente sicurezza, quello di portare l'attenzione dei protagonisti dell'economia delle aziende allo stimolo della ricerca più attenta di nuovi approcci alla vita aziendale sotto ogni aspetto andando fuori da ogni schema precostituito, ripartendo anche dal corretto significato e uso potente delle parole che sono il fondamento della creatività al suo stadio embrionale che permettono di riattivare quel collante necessario alla rinascita della Creatività come pilastro dell'economia delle nostre aziende...

Please reload

Featured Posts

Sinergia Cuore-Mente.

May 3, 2019

1/5
Please reload

Recent Posts
Please reload

Search By Tags
Please reload

Follow Us
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic
PIERO PROPERZI
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • LinkedIn Icona sociale

______________________________________________________________________________________

© 2020 Tutti i Diritti Riservati by Piero Properzi - P.Iva IT01316640430