Sinergia Cuore-Mente



Da più parti e in molte discipline vengono enfatizzate le capacità e le potenzialità del nostro cervello, di quanto venga poco usato in percentuale al potenziale stesso e veniamo continuamente invitati ad aumentarne ed accrescerne l'uso e lo sviluppo. Tale approccio è la diretta conseguenza dell'associazione che è stata fatta circa la provenienza della forza e delle capacità del nostro procedere e dei risultati che otteniamo nella vita, il tutto se ci impegniamo anche attraverso continue meditazioni, visualizzazioni, tecniche di implementazione, esercizi vari, studio, disciplina e quant'altro.

Ora, da sempre, mi pongo la seguente domanda:

"Dove risiede il potenziale e il contenuto reale del nostro cervello? Esiste un luogo specifico, una sorgente biologicamente parlando dal quale attingere alle vere informazioni, quelle informazioni che per esempio ci offrono spunti di particolare creatività?"

Viviamo nell'era della comunicazione e lo sviluppo scientifico ci offre ogni giorno nuovi modelli e strumenti innovativi. Tutti ad ausilio delle nostre attività quotidiane, mentre non sembra ci sia veramente un luogo dove siano immagazzinate informazioni innovative e creative dalle quali attingere per ottenere risultati rilevanti per il miglioramento della qualità della vita, eppure spunti di creatività fanno capolino in modi talvolta inusuali ma ci sono.

Ora, se, ad esempio, prendiamo un'enciclopedia, vuoi cartacea o digitale, la più completa possibile, sarebbe di per sé sufficiente a fornire materiale in grado di permetterci di realizzare nuove idee? Potenzialmente si, ma di fatto non lo è altrimenti un buon computer potrebbe sostituirci nelle nostre abilità creative. Infatti, la storia e la vita ci insegnano che l'intuito, la creatività non sono scritte su libri, emergono da situazioni più o meno particolari che accadono singolarmente con ciascuno di noi e che ci permettono di percepire ciò che altri in quel preciso attimo non colgono, eppure tutti potenzialmente dovremmo attingere alle stesse fonti.

Si potrebbe quindi, ragionevolmente credete davvero che l'uso sistematico del nostro cervello sia la chiave per la creatività? Quanti creativi ogni volta che ci parlano delle loro esperienze ci dicono, anzi ci trasmettono passione, gioia, energia anche attraverso la parola, ma soprattutto attraverso il Cuore. Quando è il cuore a parlare, il cervello e/o la nostra mente sono solo un mezzo di decodifica delle sensazioni che viviamo dentro, addirittura spesso facciamo fatica a descriverle.

Allora, se fossero frutto di elaborazioni mentali, non dovremmo anche essere in grado di comprenderle? Il fatto è che molto probabilmente e personalmente ne sento la certezza, la fonte o almeno il collegamento principe della nostra creatività è fisicamente, emotivamente e intuitivamente il Cuore, il quale come un'antenna potente attinge a risorse collocate in qualche spazio nell'Universo o magari nel nostro DNA, in parti ancora a noi sconosciute del nostro DNA. Riguardo a questo ultimo aspetto, effettivamente, scienziati russi hanno scoperto, solo pochi anno fa, che la seconda parte del nostro Dna, la seconda elica, considerata e chiamata dalla comunità scientifica Dna-Spazzatura, essere una sorta di manuale d'istruzioni del comportamento della prima elica e che, pur se apparentemente statico ed inutile, svolge un ruolo determinante per permettere al nostro corpo di vivere e manifestare nel miglior modo possibile le sue competenze e abilità.

Ti sei mai domandato che cosa potrebbe accadere nella tua vita se ti permettessi di scoprire, riconoscere, apprezzare ed utilizzare una risorsa così potente come il Cuore e il nostro Dna che insieme alla nostra mente e al nostro cervello possono così manifestare idee e creatività praticamente infinite?

Questi strumenti sono già stati utilizzati da molti dei nostri più illustri personaggi della storia antica e moderna ed anche ai giorni nostri troviamo esempi di spiccato utilizzo con creatività potenti e singolari. E' da lì che arriva l'eccellenza e dove non si usa il Cuore in modo consapevole, spesso accade che si raggiunga l'eccellenza per pura abilità acquisita in modo fortuito, in modi non consapevoli, per tentativi ed errori, tra fallimenti e riuscite. Quando l'uomo, tutti gli uomini, si permetteranno di riconoscere il proprio potenziale del cuore, della passione e della consapevolezza reali, ognuno di essi potrà godere del proprio successo con assoluta semplicità ed in uno stato di resistenza minima. Quando guardare dentro di Te ti offre la migliore soluzione.

19 visualizzazioni
PIERO PROPERZI
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • LinkedIn Icona sociale

______________________________________________________________________________________

© 2020 Tutti i Diritti Riservati by Piero Properzi - P.Iva IT01316640430